Make your own free website on Tripod.com

Cifre incoraggianti nella provincia di Buenos Aires

In aumento la donazione d’organi.

 

(Articolo originale: http://www.lanacion.com.ar/01/01/08/g05.htm - ndT)

 

Secondo il registro del Cucaiba, nell’ultimo anno quasi 300.000 abitanti di

Buenos Aires hanno ingrossato il registro del distretto.

I numeri rappresentano un aumento record del 27% rispetto allo stesso periodo del 1999.

Una media di 100 persone al giorno ha espresso la propria volontà di donare.


Il trapianto di fegato
La prima Fase
Primi tentativi
Dal 1° trapianto

Tecnica

Le soluzioni

Oggi

 

Termoablazioni

Ecografia

Links

Forum

Scrivimi !


LA PLATA, 8 gennaio 2001

Circa 300.000 abitanti di Buenos Aires hanno manifestato la propria volontà di donare i propri organi nel corso  dell’ultimo anno, il che rappresenta un aumento record del 27% rispetto al 1999.

Secondo i dati diffusi ieri dal Centro Unico de Ablación e Implante  della Provincia di Buenos Aires (Cucaiba), il totale degli organi disponibili per trapianto è aumentato del 17% nello stesso periodo considerato.

Il Cucaiba, che dipende dal Ministero della Sanità della Provincia, ha precisato che durante il 2000 si sono effettuati 236 prelievi d’organo e tessuti con un aumento effettivo dei donatori per trapianto.

Nella cifra del 17%  degli organi ottenuti per trapianto, si è ottenuto un aumento significativo di reni (170), fegati (55) e polmoni (16).

In relazione ai tessuti, si è registrato un aumento del 17,2%, con una aumento netto del prelievo di cornee (303) e di valvole (86) per trapianto.

I 300.000 atti di donazione volontaria di organi sono stati effettuati nei registri civili, centri  di donazione istituiti dalla provincia e in base alle recenti modalità della campagna per la donazione tramite telefono ed Internet.

In media 100 persone al giorno hanno espresso la volontà di donare con una chiamata per telefono al numero 0800-222-0101 e tramite Internet, al sito http://www.cucaiba.ms.gba.gov.ar, secondo i dati del Cucaiba.

In base a questo meccanismo, dopo che il potenziale donatore ha espresso la sua volontà per telefono o con  Internet, riceve la settimana successiva per posta ordinaria il modulo che dovrà essere convalidato con una firma.

Le informazioni sono mantenute in luogo protetto dal Ministero della Salute di Buenos Aires, nel Registro Provinciale di donatori.

Nel frattempo il Cucaiba lancerà la sua tradizionale campagna per l’incremento della donazione degli organi.

Tale iniziativa che avviene per il settimo anno consecutivo, si estenderà per tutto il mese di gennaio e di febbraio del 2001.

L’obiettivo principale è la sensibilizzazione sulla importanza della donazione degli organi,  che rappresenta una possibilità di vita per migliaia di pazienti in lista di attesa.

I cittadini di Buenos Aires potranno essere informati sulla donazione degli organi ed esprimere la loro volontà presso un banchetto sito nella via pedonale San Martin, davanti alla Cattedrale.

Questo Centro operativo, attivo dalle 10 alle 22, vedrà la partecipazione di pazienti trapiantati e di altri in lista di attesa.

Altri tre Centri di informazione e di donazione funzioneranno a partire da Sabato prossimo a Pinamar, Necochea e a Miramar.

 

Copyright © 2001 La Nación | Todos los derechos reservados